Museo Grande Guerra

Museo Grande Guerra

Il Museo della Grande Guerra, iniziativa proposta da un gruppo di appassionati facenti parte dell´ “Associazione Storico Culturale Còl de Lana Livinallongo – Buchesntein”, verrà trasferito, dal Centro Crepaz in alcuni locali ricavati alla base della stazione della Funivia Sass Pordoi.

3
passo-pordoi

La squadra ha lavorato per almeno dodici mesi, avvalendosi della comunità Fodoma (che ha aperto le proprie soffitte e le porte della stanza dei ricordi) e del Cai con le sue ramificazioni, che ha messo a disposizione il Centro del Passo Pordoi. Con altre varie collaborazioni di addetti ai lavori, è scaturito un risultato davvero pregevole, fatto di memoria, buongusto, manualità, partecipazione, sensibilità, competenza, che riempie sapientemente tutto il piano terra dell’edificio: la sala conferenze con la mostra fotografica; le altre stanze con teche, scaffali e ripiani degni di un vero museo, che saprà  attirare migliaia di visitatori nei tre anni di apertura al pubblico.

Cima-Lana
Pordoi-Cimitero-2

Si tratta di un evento di grande respiro che coinvolge la comunità locale Fodoma, chiave di volta per il successo e che, in questo modo, darà visibilità alla struttura tecnico-operativa come certamente merita, per quanto fatto nella promozione dal Cai Veneto. L’inaugurazione ha avuto luogo martedì 2 giugno 2015 in una sala mai così gremita, con la presentazione dell’evento condotta da Lorenzo Soratroi: presenti il presidente dell’Associazione Storico Culturale Col di Lana Valerio Troi, il sindaco di Livinallongo Leandro Grones, un rappresentante del Comune di Canazei, il presidente generale del Cai Umberto Martini con il collega veneto Francesco  Carrer.

Andateci: sarete stupiti dalla quantità e qualità del materiale sapientemente esposto con particolari accorgimenti tecnici. Per dirla tutta: non si tratta di una “semplice mostra”, ma di un vero museo da visitare con calma per riportare la propria attenzione sugli eventi della Grande Guerra attorno al Col di Lana, il Col di Sangue, Blutberg, dove il prezzo più alto venne pagato da 13.000 caduti da ambo le parti in conflitto, ma anche dalla comunità Fodoma che, quando il cannone tacque dopo ventinove mesi di sanguinose battaglie, si ritrovò con il territorio e tutti i paesi devastati.

IMG_6755
IMG_6910

Mostra permanente “Grande Guerra” al Passo Pordoi presso Funivia Sass Pordoi
Apertura: da  ca. 10 maggio a ca. 15 ottobre
Orario: tutti i giorni, dalle h 10:00 alle 17:00
Info: tel 344 1413043

e-mail: asscoldilana@gmail.com

 

IMG_6882b