Altopiano del Cherz

Altopiano del Cherz

Altopiano del Cherz

Lo stato di percorribilità non è confermato in seguito agli eventi atmosferici dell’ottobre 2018

L’ itinerario con un dislivello di circa 500 mt. ed è adatto a tutti, il percorso prevede circa 2 ore di sola salita, soffermandosi ad ammirare una volta usciti dal bosco il paesaggio a 360° su alcune delle cime più importanti delle dolomiti.

Il nostro punto di partenza è il centro di Arabba(Rèba) mt. 1601 e salendo verso la strada del passo di Campolongo si raggiunge la borgata di Varda(Vèrda) mt. 1648.

Qui si prende il sentiero CAI n° 22 che si addentra nel bosco e con alcuni tratti ripidi, dopo circa 1 ora di cammino il sentiero esce dal bosco, scompare la vegetazione e ci appare un altopiano stupendo, con una vista a 360° indescrivibile.

Verso nord la Val Badia con il gruppo del Sella, il Sassongher, il Sass Ciampac, Piz de Lavarela, Pia Dles Conturines,il gruppo del Sass Dla Crusc e in fondo il Sass Putia.
Verso est le Tofane , il Lagazuoi, il gruppo di Cima Scotoni con il Fanes. A sud la Civetta, il Sief e col di Lana, il Pelmo e la regina Marmolada.
Potrei continuare a descrivere questa vista scrivendo ancora 10 pagine ma vale la pena di visitare dal vivo questo luogo.

Il nostro cammino prosegue verso il rifugio Cherz mt. 2088 dove si prende una stradina bianca che scende verso il Passo di Campolongo mt. 1860, si continua per qualche decina di metri verso Arabba e si prende sulla destra il sentiero CAI n° 638 che in circa 1 ora e 30 minuti ci riconduce nel centro di Arabba.
L’altopiano del Cherz è molto bello da raggiungere anche in inverno con la neve usando le ciaspe o gli sci da alpinismo però partendo dal Passo di Campolongo e facendo in salita l’itinerario descritto prima per la discesa dal rifugio Cherz.
Questo percorso si può effettuare in inverno anche seguendo l’itinerario con partenza da Varda ma facendo attenzione alle condizioni di innevamento e nel tratto boschivo possono essere presenti dei tratti ghiacciati.

Project Description